Benvenuti in Panificio Gorghetto Massimo
Cerca nel Sito

Logo

Attualmente sei su:

Cerca nel sito

Cerca nel Sito

Guadagnare Salute

Questo panificio aderisce al progetto "Guadagnare salute" del Ministero della Sanità, che ha come obiettivo quello di favorire l’adozione di comportamenti quotidiani che contrastino l’insorgenza di patologie croniche.

Aderire al progetto significa per il panificio ridurre il sale nel pane.
il panificio Gorghetto si impegna a ridurre il quantitativo di sale presente in tutta la produzione, oltre a produrre il pane MEZZOSALE, che contiene solo l'1%.

Storia Della Rosetta

Un pane tipico veneziano è sicuramente la ROSETTA. E’ di origini austriache, dove ancor oggi viene prodotta, soprattutto in Alto Adige dove viene chiamata KAISER, ma la cosa che la rende particolare e caratteristica a Venezia è che viene interamente formata a mano.

Si narra che fosse il pane preferito dall’imperatore austriaco Francesco Giuseppe e la moglie Sissi i quali, durante i loro frequenti soggiorni a Venezia erano soliti portarsi appresso il loro cuoco, pasticciere e panettiere. Quest’ultimo confidò a qualche collega veneziano la ricetta della rosetta, che ebbe subito un grande successo data la sua forma piccola e graziosa (si pensi che in quel periodo il pane veniva prodotto in grosse pezzature ).

Ovviamente la maestria dei pistori (fornai) veneziani fece sì che riuscissero a formare questa rosetta interamente a mano una ad una, pratica che continua ad essere in uso ancor oggi, conferendole, grazie alla manipolazione, una fragranza ineguagliabile.

La ricetta è quella di un pane semplice nei suoi ingredienti, attenta e precisa nel suo procedimento.

INGREDIENTI: ( metodo diretto )
Kg 10 farina tipo “0” (media forza)
Kg 0,100 lievito di birra
Kg 0,050 malto
Kg 0,500 strutto e olio di oliva
Kg 0,050 zucchero
Kg 0,200 sale
Lt. 4,5 acqua

PROCEDIMENTO:
impastare tutti gli ingredienti in una impastatrice a spirale per 8 minuti circa solo in 1 velocità avendo cura di aggiungere il sale verso la fine. Mettere l’impasto in un contenitore a riposo per 2 ore a temperatura ambiente, quindi riprenderlo e raffinarlo.

Pesare dei pastoni da Kg 2,5 e spezzarli in 30 pezzi e formare le pastelle. Dopo un riposo di alcuni minuti formare la rosetta con sapienza e maestria a mano.

Deporle su di un asse capovolte e appena pronte infornarle rigirandole,in un forno a temperatura bassa 200° circa, alzandola di una decina di gradi dopo l’infornamento.

Saranno cotte, dorate e fragranti dopo circa 15/20 minuti.